Words of Europe: parlare europeo
Al via il progetto Words of Europe per chi voterà per la prima volta nel 2024
Redazione | 19 December 2022

È ai blocchi di partenza il progetto di Arci Solidarietà Words of Europe, finanziato dalla Commissione Europea tramite il programma Citizens, Equality, Rights and Values, per favorire la partecipazione dei cittadini e delle cittadine verso l’appuntamento delle elezioni europee 2024.

Il progetto Words of Europe farà incontrare organizzazioni culturali, sociali, giornalistiche di tutta Europa realizzando un modello partecipativo aperto e inclusivo, in cui il linguaggio della politica possa legarsi a quello dell’arte, del cinema e della radio, riavvicinando mondi troppo spesso percepiti come distanti. L’obiettivo è coinvolgere i giovani e le giovani che voteranno per la prima volta nel 2024, insieme a tutte quelle persone che di solito rimangono escluse dai dibattiti sul futuro dell’Europa: i cittadini di oggi e di domani, chi ancora non è ufficialmente riconosciuto come tale, e tutti coloro che vorranno dare insieme forma al futuro dell’Europa, a partire da chi vi abita senza avere ancora una cittadinanza di uno Stato membro.

Words of Europe creerà opportunità di incontro e mobilitazione per questa comunità transnazionale e interculturale: gli eventi, i workshop e la conferenza finale coinvolgeranno cittadini di Belgio, Paesi Bassi, Lussemburgo, Francia, Germania, Danimarca, Lettonia, Estonia, Lituania, Polonia, Finlandia, Svezia, Spagna, Portogallo, Italia, Grecia, Malta, Bulgaria, Romania, Ungheria, Austria e Repubblica Ceca, paesi scelti sia per garantire la diversità geografica tra il Nord, il Sud, l'Ovest e l'Est dell'Europa (isole comprese) e sia in quanto rilevanti per quanto riguarda i gruppi target del progetto (ad esempio le comunità rom, i migranti, gli astensionisti).

Nella fitta rete di partner del consorzio, esteso in 22 paesi, c’è anche Mandragola Editrice, che sarà coinvolta nell’identificazione delle parole chiave europee, oltre a coordinare la comunicazione del progetto, seguire la formazione giornalistica dei partecipanti e la produzione dei podcast in inglese in tutta Europa: nelle attività di disseminazione radiofonica Mandragola sarà supportata anche dalla European School Radio di Salonicco.