Staccare la spina
Cinque consigli per non farci sopraffare dalle notizie dell’attualità
Francesca Robustelli e Vittoria Pelleriti | 6 June 2022

Come gestire ansie e paure? Il senso di impotenza è davvero spiazzante: ci sentiamo sopraffatti, con un futuro incerto e impossibilitati a cambiare le cose. Eppure le cose, nel nostro piccolo, le possiamo cambiare. O almeno possiamo imparare a gestire le emozioni per non farci travolgere da ansia e tristezza. Come? Ecco qualche consiglio.

Informazione sana ed equilibrata

Leggere le notizie, apparentemente, non è esattamente il consiglio adatto. Quando accendiamo la tv ci sentiamo travolti dall’orrore della guerra e dai postumi della pandemia e l’istinto è quello di chiudere tutto e distrarci. Eppure essere consapevoli di ciò che avviene nel mondo genera un sentimento di sicurezza più che positivo. Informarsi è molto importante poiché ci porta a conoscere tanto l'attualità quanto ciò che del passato condiziona il nostro presente. Perciò è bene leggere diversi giornali o siti web, vedere le notizie alla TV, confrontarsi a riguardo con i propri amici o docenti e, inoltre, essere curiosi. Ma attenzione: facciamolo a piccole dosi. Il consiglio è quello di ritagliarsi dei momenti precisi della giornata da dedicare all’informazione per non farsi travolgere da essa. Non inseguire le notizie, non essendo giornalisti, né fuggire da esse.

Stare in compagnia

Per recuperare il tempo perduto a causa delle numerose quarantene che abbiamo affrontato, e per distrarci da quest'aria di guerra che respiriamo, un ulteriore consiglio è quello di recuperare questi giorni persi stando con gli amici, ritornare a vedersi ogni giorno, riprendere la routine che è stata dolorosamente interrotta.

Non sentirsi in colpa di distrarsi

L’altro consiglio è quello di non sentirsi in colpa di distrarsi. Abbiamo il pieno diritto di godere a pieno della nostra vita, soprattutto in quanto adolescenti. Empatizzare non significa dimenticarsi di vivere. Oltre ai momenti dedicati all'informazione è necessario quindi trovare spazi da dedicare a noi stessi, per distrarci e per ripulire la mente da tutte le cattive notizie che, da ormai due anni, siamo abituati ad ascoltare in ogni momento della giornata, provocando così solo ansie e preoccupazioni.

Stare all'aperto

Un altro consiglio è quello di fare attività fisica stando all'aria aperta e godendosi quanto più possibile la natura. Il contatto con la bellezza non può che portarci serenità e ci aiuta a ricordarci che, se l’uomo spesso porta distruzione, la natura continua a portare bellezza e perfezione. È da lei che dobbiamo prendere ispirazione e in cui dobbiamo trovare conforto. Per quanto riguarda lo sport, ci aiuta a staccare la mente dagli impegni del giorno e dalle preoccupazioni; ci dà la forza di affrontare nel miglior modo possibile il resto della giornata e ci aiuta a scaricare energie negative in modo innocuo.

Rifugiarsi nella musica

L'ultimo consiglio è quello di ascoltare musica: se non si ha la possibilità di uscire, ascoltare la musica è la cosa giusta da fare. Ha la capacità di rilassare, migliora lo stato d'animo, immerge le persone in un altro mondo, regala emozioni e molte volte dà la carica giusta. Già nell'Antica Grecia, la musica assumeva una funzione terapeutica e rilassante, come infatti ci è riportato da Platone e Aristotele e lo stesso Apollo era il Dio della musica e della medicina, infatti era spesso raffigurato con la cetra tra le mani.

 

Questi sono alcuni dei consigli più importanti ed efficaci che possono aiutare ognuno di noi a rendere questo periodo difficile che stiamo vivendo un po' più leggero e spensierato.