Sanremo: un anno dopo
A tu per tu con Avincola
Giuseppe Scaduto | 5 February 2022

Quando e perché hai cominciato a fare musica? Cosa (o chi) ti ha spinto a intraprendere questo percorso?

Nella mia vita sono stato sempre circondato dalla musica, mio padre suonava la chitarra, e con lui ho sempre ascoltato moltissimi artisti. Crescendo ho cominciato anch’io a suonare la chitarra, poi a un certo punto ho sentito l’esigenza di spingermi oltre, la musica non mi bastava più, quindi, decisi di cominciare a scrivere

 

Qual è il messaggio che vuoi dare con la tua musica a chi ti ascolta?

Penso che il messaggio di una canzone sia una cosa soggettiva, mi piace scrivere ciò che penso e vedere come le persone riescano ad interpretare e ritrovarsi nella mia musica.

 

Cosa ne pensi della scena musicale attuale? Che consiglio daresti a chi decide di cominciare a fare musica adesso?

Di certo il consiglio che darei è quello di non arrendersi di fronte a niente, questo è un cammino abbastanza tortuoso, che può darti molte soddisfazioni ma al contempo anche molte delusioni, sostengo che a volte bisogna agire in maniera razionale e andare dove ci porta il cuore, anche se questo non è quello che chi ti circonda vuole per te.

 

Sanremo 2021: com’è stato salire sul palco dell’Ariston? Qualche aneddoto particolare sull'esperienza di Sanremo Giovani?

Ero felicissimo di stare sopra quel palco, considerando la mia gavetta è stato veramente qualcosa di fantastico, ho deciso di usare la metafora del calcio per parlare di qualcosa di positivo che trasmettesse voglia di riscatto. Ho deciso di viverla con simpatia e soprattutto con il sorriso, posso dire di essermi divertito molto e allo stesso tempo penso che dal punto di vista artistico questa esperienza mi abbia fatto crescere veramente tanto.

 

Hai qualche pronostico per l’edizione di quest’anno?

Penso che negli ultimi anni Sanremo sia riuscito a dare spazio non solo ai grandi nomi, ma anche ad altri nomi considerati più alternativi, sostengo che questa cosa l’abbia reso molto più contemporaneo, non vedo l’ora di seguirlo, spero possa trionfare uno dei 3 ragazzi provenienti da Sanremo giovani.