Sul palco del MEI ci siamo anche noi
La nostra esperienza al meeting della musica indipendente italiana
Cecilia Menetti, Martina Spangher, Rocco Sarno | 14 October 2021

Venerdì 1 ottobre 2021, noi studenti del Liceo Laura Bassi di Bologna, abbiamo avuto l’opportunità di presentare il documentario da noi realizzato grazie al progetto Le professioni dell’audiovisivo e della musica dal vivo post-Covid raccontate dai ragazzi, finanziato dal MIUR e realizzato con Laboradio, in collaborazione con il MEI, al Meeting delle Etichette Indipendenti. Il documentario e la serie di podcast pongono l’attenzione sulla moltitudine di mestieri della musica dal vivo (e non solo), indagando su una possibile ripartenza a seguito della pandemia, ma anche su come approcciarsi a lavorare nella musica, senza però dimenticare di realizzare un glossario di tutte le figure che danno vita a questo mondo.

La nostra avventura al MEI è partita dal nostro arrivo a Faenza, precisamente alla Galleria del Voltone della Molinella. La prima parte dell’incontro si è svolta all’interno della sala conferenze della galleria, in cui era esposta la mostra Free Patrick Zaki. L’evento è iniziato con l’esibizione di Sara Jane Ceccarelli e Lorenzo De Angelis; successivamente si è svolto un omaggio a Titta e le Frecce Tricolori ed al Rock del Territorio. Abbiamo presentato il trailer del nostro lavoro e un estratto iniziale di quest’ultimo tra le esibizioni live dei gruppi Santini e Strada Statale 16, prima dell’intervento di vari personaggi dell’ambito istituzionale del territorio.

Alle 17.30 abbiamo avuto l'occasione di fare alcune domande a Luca Carboni durante l'intervista condotta da Maria Cristina Zoppa, giornalista della Rai, in piazza Nenni per il premio alla Carriera. Luca ha risposto ad alcune domande poste dalle studentesse del corso Doc (Cecilia Menetti e Martina Spangher) inerenti al messaggio che vuole mandare ai giovani e sulla ripartenza del settore musicale post pandemia.

Realizzare questo progetto è stato un indimenticabile viaggio che ci ha permesso di conoscere figure professionali un po’ nascoste, ma indispensabili per la creazione della magia che accompagna i live, i festival, i concerti e le canzoni che sono la colonna sonora delle nostre giornate. Inoltre ci ha permesso di conoscere persone meravigliose come Luca Lovisetto, Chiara Colasanti e Roberta Persichino. In questo mese abbiamo provato un mix di emozioni: abbiamo potuto metterci all’opera in prima persona per realizzare un progetto che ci ha fatto sentire accettati e ascoltati.