Maturità 2023, le nuove linee guida
Due prove scritte e un orale. "Non deve esserci l'interrogazione delle singole materie" ha dichiarato il ministro Valditara
Redazione | 11 January 2023

L'esame di maturità torna alla formula del 2017: ci saranno due prove scritte e un colloquio interdisciplinare, come annunciato dal Ministro Valditara. Sullo svolgimento dell’orale Valditara annuncia una circolare: “Deve valorizzare le competenze degli studenti e verificare la loro capacità di fare collegamenti tra le materie. Non deve esserci l’interrogazione in italiano, in greco o in matematica. Le competenze disciplinari la scuola le ha già accertate con il giudizio finale che ammette all’esame di Stato. Il ministro dell’Istruzione dichiara anche che non sarà necessario avere completato l’alternanza scuola-lavoro per essere ammessi alla maturità nel 2023: “La normativa prevede un monte ore che per il Covid molti studenti non hanno potuto rispettare".