Via D’Amelio, al Corviale l’evento di inaugurazione de “La Giusta Frequenza”
Al via il progetto di radiofonia e antimafia promosso da Fondazione Media Literacy
Redazione | 11 July 2023

In occasione dell’anniversario della strage di via D’Amelio, in cui persero la vita il giudice Paolo Borsellino e cinque agenti della sua scorta, Fondazione Media Literacy inaugura il progetto “La Giusta Frequenza – Giovani reporter della memoria”. Mercoledì 19 luglio dalle 10.30 alle 12.30 presso il CAG Luogocomune all’interno dell’Istituto Comprensivo Fratelli Cervi al Corviale (Roma), la Fondazione – in collaborazione con Arci Solidarietà Onlus – allestirà una mostra multimediale incentrata sul racconto di via D’Amelio da parte della stampa: prime pagine dei giornali, foto, radiogiornali d’epoca e stralci di film e serie tv consentiranno agli spettatori di immergersi nel racconto che i diversi media ne hanno fatto dal 1992 ad oggi. Il progetto è realizzato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e del merito - Direzione Generale per lo studente, l’inclusione e l’orientamento scolastico.

Sarà possibile seguire la giornata anche in radio, sulle frequenze nazionali di Radio Zainet, Radio Jeans e Hotblockradio in FM, AM, DAB e streaming grazie alla lunga maratona radiofonica tra le 10.30 e le 18, ai cui microfoni si alterneranno ospiti e podcast realizzati dalle scuole che hanno aderito al progetto “La giusta frequenza- giovani reporter della memoria”, con cui la Fondazione Media Literacy ETS è stata inscritta nell’elenco del MIM come soggetto per promuovere la legalità e la memora delle stragi di mafia (selezione di Enti del Terzo Settore per iniziative di co-progettazione volte alla realizzazione di Progetti, ai sensi della direttiva ministeriale 122/2022 e dell’art. 55 del D.Lgs. n. 117/2017). L’Ente, con sede a Roma, non persegue fini di lucro e opera nei campi dell’educazione ai media e dell’informazione, in particolare verso gli studenti della scuola secondaria superiore, nella convinzione che la crescita della consapevolezza e della cultura nei giovani sia uno degli elementi principali che garantiscono una moderna democrazia, la coesione sociale e la realizzazione degli individui.

Il progetto La Giusta frequenza: giovani reporter della memoria è ispirato al raggiungimento dell’obiettivo generale di promuovere presso i giovani coinvolti un percorso di acquisizione della cittadinanza sociale e del principio di legalità, lavorando sul tema della memoria delle vittime delle mafie, nella ricorrenza delle stragi di Capaci e di Via d’Amelio. A partire da radio giornali dell’epoca, testimonianze, archivi storici e fonti dirette si svilupperà un canale radiofonico dedicato alla messa in onda di approfondimenti sulle stragi di mafia con il contributo delle produzioni studentesche: la Giusta frequenza, appunto, i cui lavori si potranno seguire nell’apposito sito www.lagiustafrequenza.it e su quello della Fondazione www.medialiteracy.it .

Nel corso dell’anno scolastico 2023/2024 potranno aderire gratuitamente al progetto 30 scuole di 6 Regioni italiane: Lazio, Abruzzo, Campania, Calabria, Sicilia ed Emilia Romagna. I professionisti e le professioniste di Fondazione Media Literacy realizzeranno nelle scuole superiori (di primo e secondo grado) che aderiranno corsi di radiofonia e media literacy incentrate sul tema dell’antimafia e proseguiranno a organizzare eventi e occasioni di incontro tra gli istituti per rafforzare la rete della legalità.