AllenzEnfants!, i licei romani in scena al Teatro India
La redazione di Zai.net ha partecipato alla proiezione del film collettivo di AllezEnfants! realizzato dai giovani attori
Roberta Persichino | 23 June 2021

L'ultimo anno (e più) di pandemia ha fatto venire meno un importante elemento della crescita degli adolescenti, un tassello fondante della nostra natura: la socialità. La scuola e simili come parrocchie, centri giovani, associazioni, sono i luoghi in cui ragazze e ragazzi si incontrano per scoprirsi, raccontarsi e sopratturo avere esprienze simili che permettono loro l'ingresso nella società. Noi, come tante realtà che lavorano con e per i giovani, abbiamo subito percepito, all'inizio della pandemia, l'importanza di colmare questa grande assenza continuando a proprorre i nostri laboratori e rafforzando la rete degli studenti, anche grazie alla tecnologia. Come noi, anche una realtà romana ormai presente sul terrritorio da diversi anni, ha fatto lo stesso: AllezEnfants!, un microfestival dedicato ai laboratori teatrali dei licei romani ideato dallo spazio indipendente Carrozzerie | n.o.t e il collettivo Isola Teatro.

La natura di questa realtà si basa sul fatto di non essere un concorso di teatro, non c'è competizione ne premi, ma condivisione e unione. I giovani lavorano in gruppi nei laboratori teatrali e mettono poi in scena a rotazione i loro spettacoli, per presentarli non solo a parenti e amici ma anche ai componenti degli altri gruppi: imparano contemporanemente ad essere attori e pubblico, a praticare ed amare l'arte. La pandemia non ha fermato questa voglia di fare rete e parlare alla nuova generazione teatrale, così AllenzEnfants! si è rinventata: a distanza i ragazzi hanno svolto i loro laboratori, con pochissimi incotri in sicurezza hanno poi ripreso i loro spettacoli che sono diventati dei corti. Il risultato finale è stato un film collettivo dal titolo AllezEnfants 4½ che raccoglie tutti i corti, dove teatro e cinema si sono mescolati per sopperire ai disagi dell'ultimo anno. Nei corti i giovani attori hanno messo le loro paure, le loro ansie e i loro sogni. Sono riusciti ad esprimere al meglio non solo le loro personali sensazioni ma anche drammi comuni che a volte solo l'arte riesce a spiegare. Hanno fatto ridere e riflettere, hanno portato in scena novelle del Dacameron di Boccaccio rivisitate e problemi sociali contemporanei, con ironia e intelligenza. 

Ieri 22 giugno al Teatro India era prevista la doppia proiezione alle 18 e alle 20:30 del film AllezEnfants 4½ per il pubblico e l'incontro di presentazione curato da Lucia Medri assieme a un gruppo di partecipanti, ma è stata annullata a seguito dello sciopero dei tecnici del Teatro di Roma aderenti al sindacato Libersind Confsal. Sono riusciti però ad affetturare una proiezione straordinaria alle 14 dedicata alle ragazze e ai ragazzi che hanno realizzato il film collettivo, a cui la redazione di Zai.net ha partecipato con grande interesse.