Il liceo Archimede di Acireale racconta in podcast la mafia per La giusta frequenza
Il progetto “La giusta frequenza” è giunto a conclusione anche per il Liceo Archimede di Acireale. Ascoltiamo i podcast e parliamone, perché “La mafia uccide, il silenzio pure”.
Benedetta Bassino | 18 March 2024

Il progetto “La giusta Frequenza - Giovani Reporter della Memoria”, realizzato in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione e del merito - Direzione generale per lo studente l'inclusione e l'orientamento scolastico, è giunto al termine per le studentesse e gli studenti del liceo Archimede.

Ragazze e ragazzi, accompagnati in questo percorso di educazione civica e crescita personale dalla Professoressa Felicia Cutolo e dai giornalisti della Fondazione Media Literacy, raccontano in podcast la mafia, l’antimafia e la legalitá.

Si tratta di un progetto che mette alla prova studentesse e studenti, partendo dalla capacità di sviluppare e applicare un metodologia critica di ricerca e filtraggio delle informazioni, per arrivare alla realizzazione di podcast e interventi radiofonici sul tanto delicato, quanto fondamentale, tema della mafia.

Il liceo Archimede di Acireale racconta la lotta alla criminalità organizzata, dando voce alle donne, da Graziella Campagna e Rita Atria a Immacolata Iacone e Angela di Trapani, spesso rimaste ai margini della narrazione, nonostante il loro ruolo di notevole importanza, nel bene e nel male.

Ad essere ricordata è poi la figura di Piersanti Mattarella, perché “Chi sta dalla parte giusta non perde mai”, come ricorda Acireale con le sue iniziative, quali i murales per la legalità e l’anti-mafia dell’Archimede e del Gulli e Pennisi.

Questi i temi delle puntate podcast realizzate dal liceo Archimede di Acireale, ora online sul sito La Giusta Frequenza, in compagnia di più di 2000 ragazzi tra 30 scuole e 6 regioni d'Italia, per la legalità e la lotta alle mafie.