Processo YSL RICO rinviato a tempo indefinito, il giudice potrebbe doversi ritirare
Redazione | 2 July 2024

Il giudice Glanville ha incaricato un altro giudice di decidere se sia necessaria la sua ricusazione

Ieri Ural Glanville, il giudice al processo di Young Thug, ha emesso un’ordinanza in base alla quale un altro giudice deciderà se sia necessario che si ricusi; fino ad allora il processo è sospeso.

L’ordinanza è una risposta alla mozione di tre settimane fa di Brian Steel, l’avvocato di Young Thug: il 10 giungo Steel ha accusato Glanville di aver partecipato a un incontro illegittimo insieme ai procuratori, al testimone Kenneth Copeland e ai suoi legali in segreto dalla difesa.

Potrebbe interessarti anche “È licenziata”, Lil Woody liquida il suo avvocato nel mezzo del processo YSL RICO

Rifiutandosi di riportare il nome di chi l’avesse informato della riunione, Steel si è guadagnato un’accusa di oltraggio con venti giorni di carcere inclusi. L’arresto è stato immediato ma Steel è uscito poco dopo su cauzione per proseguire con il processo.

L’intera questione ruota intorno a Kenneth Copeland aka Lil Woody, testimone chiave dell’accusa in quanto presunto affiliato della YSL e collaboratore dal 2021. Tuttavia la partecipazione di Woody ha provocato più danni che altro, dall’invocazione del Quinto Emendamento alla presunta partecipazione all’incontro segreto.