Regina di musica
“The Queen is dead, boys / And it’s so lonely on a limb”
Giuseppe Scaduto | 15 October 2022

Come tutti sappiamo, l’8 settembre 2022, il nostro mondo ha detto addio a una delle persone più influenti e più importanti che abbiano mai calpestato il suolo del nostro pianeta, la regina Elisabetta II. Regina per più di 70 anni, oltre ad essere un’icona per il suo regno e non, era anche un punto di riferimento, soprattutto per quanto riguarda l’ambiente musicale, tematica che da sempre è stata a cuore alla sovrana. Partendo dal 1965, quando i Beatles ricevettero il titolo di baronetti dell’ordine dell’impero britannico, fino a tantissimi altri artisti, come Harry Styles, Ed Sheeran, Adele e molti altri.

Tanti gli artisti che per scrivere le loro canzoni si sono fatti ispirare dalla grande Regina Elisabetta II: tra i più importanti vi sono sicuramente i Sex Pistols, con la canzone God Save The Queen rilasciata nel 1977. Questa canzone, molto rivoluzionaria, parla dello scontento della nazione, sullo sfondo la bandiera inglese e la regina con gli occhi bendati e la bocca coperta. Questo, come ha detto la band, sta a significare che per loro la regina non era un essere umano. Altra canzone famosissima è sicuramente The Queen Is Dead, dei The Smiths: questa canzone, oltre ad attaccare la Regina, attacca in generale la corona d’Inghilterra. Nel videoclip è rappresentata una figura molto inquietante, dalle sembianze di una strega, che irrompe a Palazzo armata di una spugna arrugginita, per sottrare il potere alla famiglia reale.

La regina Elisabetta II è stata sempre molto amante della musica, tanto che, come già annunciato in precedenza, molti artisti, tra i più famosi, furono proclamati da lei, baronetti dell’impero britannico. Tra questi spiccano molti nomi di celebrità, come David Bowie, Adele, Elton John, Mick Jagger, e come ultimo Ed Sheeran. Molto curioso fu il caso “The Beatles”, con la band che ricevette questo onore nell’ottobre 1965, ma che poi durante la guerra in Vietnam decise di consegnare indietro la medaglia in segno di protesta.

In conclusione possiamo dire che la scomparsa della regina Elisabetta II è stato un evento che ha colpito nel profondo, inglesi e non. La sovrana con i suoi modi era entrata nel cuore di tutti, ed era diventata un delle persone più care a tutta la popolazione mondiale: con lei se ne va un pezzo della nostra storia.