Firenze elimina l'IVA sugli assorbenti
È Firenze la prima città italiana a eliminare nelle farmacie comunali la tassa sugli assorbenti
Paola Sorace | 10 May 2021

Firenze è diventata di recente la prima città italiana ad abolire la tampon tax nelle farmacie comunali. La battaglia di cui si è presa carico la consigliera del Pd Laura Sparavigna si è realizzata facendo diventare il capoluogo toscano un esempio per tutto il paese.

Assorbenti, beni di lusso in Italia

In Italia gli assorbenti sono considerati un prodotto di lusso e quindi tassati al 22%, invece di essere considerati come beni di prima necessità con IVA ridotta al 5%. Quella ormai definita come tampon tax, cui si parla ormai da anni, sembra non essere un problema in paesi come Canada, Irlanda e Belgio, dove queste tasse hanno percentuali molto basse, se non pari allo 0%. La Scozia distribuisce addirittura gratuitamente gli assorbenti. Tutto ciò per aiutare coloro che non se li possono permettere.

In Italia, nonostante le varie promesse, nessun intervento concreto è stato attuato sulla tampon tax: avere il ciclo rimane un'"esperienza di lusso". Ma l'iniziativa di Firenze può fare davvero la differenza, almeno fino a marzo 2022, quando questa misura dovrebbe cessare di essere in vigore.